Giovedì 08 Dicembre 2016 | 12:51

MAFIA CAPITALE E GIUBILEO: SUPERPOTERI A GABRIELLI

Il Consiglio dei Ministri ha deciso di non sciogliere il Campidoglio, dopo il terremoto del caso Mafia Capitale. Sciolto invece il Municipio di Ostia. Le misure per il Giubileo prevedono la vigilanza da parte dell'Autorità Anticorruzione guidata da Cantone, con il coordinamento del Prefetto Franco Gabrielli.

MAFIA CAPITALE E GIUBILEO: SUPERPOTERI A GABRIELLI

Super poteri al Prefetto Franco Gabrielli, che pianificherà il risanamento di Roma assieme al sindaco Ignazio Marino. Questa la decisione assunta dal Consiglio dei Ministri che si è riunito oddi per discutere le misure da prendere sul caso "Mafia Capitale". Il ministro dell'Interno Angelino Alfano ha chiesto lo scioglimento del decimo municipio capitolino, quello di Ostia. Il titolare del Viminale ha precisato che non ci sarà nessun commissariamento per Roma, ma semplicemente un ruolo di raccordo da parte del Prefetto Gabrielli analogo a quello del Prefetto di Milano per Expo 2015. Sul tavolo dei ministri non solo Mafia Capitale ma anche le misure per l'imminente Giubileo. Anche in questo caso - dato l'alto rischio di infiltrazione del malaffare in quella che, analogamente a Expo e agli appalti romani, si può chiamare Grande Opera - ci sarà alta vigilanza. Gabrielli, ancora, avrà il ruolo di coordinamento, mentre all'autorità Anticorruzione guidata da Raffaele Cantone spetterà il compito di supervisione sui lavori da realizzare al fine di scongiurare le infiltrazioni della criminalità, esattamente secondo lo schema già adottato per l'Expo di Milano. Assente alla conferenza stampa il premier Matteo Renzi, già incalzato dai giornalisti sulla posizione del sindaco Marino e le polemiche sulle sue vacanze ai Caraibi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche