Sabato 03 Dicembre 2016 | 14:40

RENZI: DAL 2016 ABOLIREMO TASI E IMU

In visita al Meeting di Rimini il premier Matteo Renzi ha fatto il piano sulla politica punto per punto, dalle riforme all'immigrazione. Il Senato non è come il telegatto, non si tratta solo di quante volte si vota, ha poi sottolineato durante il suo discorso.

RENZI: DAL 2016 ABOLIREMO TASI E IMU

Nel 2016 via la Tasi e l’Imu per tutti. Lo ha promesso il presidente del Consiglio Matteo Renzi, ospite oggi al Meeting di Comunione e Liberazione di Rimini. “Abbassare le tasse è una scommessa che non si fa solo un anno. Nel 2014 il bonus degli 80 euro, poi il costo del lavoro nel 2015, il prossimo anno togliamo Tasi e Imu. Poi nel 2017 interverremo sull’Ires e nel 2018 sull’Irpef”, ha elencato il premier. Un Renzi a 360 gradi quello intervenuto alla convention di CL. Il premier ha affrontato vari argomenti facendo il quadro sulla situazione politica italiana del momento. Dalle tasse all'immigrazione, passando per il Senato. “Non sarà semplicemente con le riforme che l'Italia ritroverà la propria identità, ma le riforme sono la premessa", ha sottolineato. Poi, sul tema degli sbarchi, Renzi ha ribadito che l'obiettivo primario è “salvare vite, anche a costo di perdere voti, perché si tratta di una questione di civiltà”. “L'Italia è ferma da 20 anni – ha osservato Renzi – ed è tempo di rimetterla in moto”. Una risposta indiretta al leader della Lega Nord Matteo Salvini, che aveva invocato a bloccare il Paese per 3 giorni a novembre. Sulla discussione relativa all'elezione diretta dei senatori, il presidente del Consiglio ha invece ironizzato: “Fa sorridere chi dice che se non c'è l'elezione diretta dei senatori è a rischio la democrazia. Non è che devi votare tante volte per avere più democrazia, quello è il Telegatto…”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche