Sabato 10 Dicembre 2016 | 02:02

HIROSHIMA, UN MINUTO DI SILENZIO A 70 ANNI DALL’ATOMICA

Il Giappone si è fermato questa mattina

HIROSHIMA, UN MINUTO DI SILENZIO A 70 ANNI DALL’ATOMICA

Alle 8.15 del 6 agosto 1945 l’Aeronautica militare statunitense sganciò la bomba atomica sulla città giapponese di Hiroshima. Solo quel giorno, secondo alcune stime, le vittime furono 14mila. Poi, il 9 agosto, l’identica scena si replicò a Nagasaki. Oggi, alla stessa ora, a 70 anni dalla strage che ha segnato per sempre la storia dell’umanità, il Giappone si è fermato per un minuto in silenzio. Al memoriale della pace di Hiroshima erano presenti le rappresentanze di un centinaia di nazioni, incluso, per la prima volta, un rappresentante dell’amministrazione americana. “Il Giappone ha l’importante missione di realizzare un mondo libero dalle armi nucleari attraverso misure realistiche e pratiche - ha affermato il premier nipponico Shinzo Abe. “Presenteremo una nuova risoluzione all’assemblea dell’Onu del prossimo autunno per l’eliminazione delle armi nucleari”. Nessuno ha menzionato le contestate norme volute dal governo in discussione al parlamento, che consentiranno al Giappone per la prima volta dal dopoguerra di esercitare il diritto di “autodifesa collettiva”. Il sindaco della città Kazumi Matsui, auspicando in futuro una visita di Obama, ha invece ricordato il pacifismo perseguito dal Paese per 70 anni, chiedendo di promuovere nel mondo la via della pace sancita dalla Costituzione nipponica, il cui articolo 9 rinuncia per sempre alla guerra e all’uso della forza come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche