Domenica 11 Dicembre 2016 | 10:57

INPS: POVERO UN ITALIANO SU 4, PENSIONATI IN AFFANNO

Sono 15 milioni gli italiani attivi lavorativamente

INPS: POVERO UN ITALIANO SU 4, PENSIONATI IN AFFANNO

Un quarto della popolazione italiana attiva lavorativamente riceve stipendi insufficienti rispetto al costo stesso della vita, dunque sotto la soglia di povertà. Si tratta di un esercito di ben 15 milioni di persone. E anche tra chi è ormai in pensione, più del 40%, quindi oltre 6,6 milioni di persone che hanno smesso di lavorare, riceve un reddito inferiore ai 1.000 euro lordi al mese. Questo il fosco quadro riportato dall'Inps nel suo rapporto annuale, presentato questa mattina a Montecitorio. La relazione snocciola ulteriori dati. Tra il 2008 e il 2013 – si legge – ovvero da quando è iniziata la crisi economica, gli occupati sono scesi di 800mila unità. Allo stesso tempo, la diseguaglianza dei redditi è cresciuta a tassi sostenuti, sottolinea l'istituto, che parla di un "paese in forte difficoltà economica e sociale". Il documento sottolinea poi come la crisi abbia inciso maggiormente sulle fasce già deboli della popolazione, aggravandone ulteriormente la povertà e peggiorando in modo significativo le condizioni di vita. Tra questi c'è soprattutto chi già non aveva un lavoro e con più di 50 anni. In mezzo alle notizie buie per i lavoratori e i lavoratori in pensione italiani, ci sono notizie negative per lo stesso Istituto. Sempre secondo il rapporto, infatti, nel 2014 l'Inps ha avuto un risultato economico di esercizio negativo per più di 12 miliardi. Dato che però, secondo l'Istituto, non metterebbe a rischio la sostenibilità del sistema di sicurezza sociale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche