Martedì 06 Dicembre 2016 | 15:02

MARÒ, RINVIATA AL 4 AGOSTO UDIENZA CORTE SUPREMA DI NUOVA DELHI

Il 15 luglio scade il permesso di Latorre

MARÒ, RINVIATA AL 4 AGOSTO UDIENZA CORTE SUPREMA DI NUOVA DELHI

Continua a essere rinviata l'udienza dei Marò La Torre e Girone, attesa ora per il 4 agosto. Ad allungare i tempi è stata probabilmente la scelta recente di richiedere un arbitrato internazionale. Il 15 luglio scade il permesso di Latorre per le cure in Italia e si attendono richieste dei suoi legali in merito.

I due Marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone dovranno attendere fino al 4 agosto per l'udienza nella Corte suprema di Nuova Delhi in cui verrà esaminato il ricorso presentato dai due fucilieri sull'utilizzazione della polizia antiterrorismo Nia nell'incidente che li ha coinvolti nel 2012 e che ha causato la morte di due pescatori indiani. Non si conoscono le cause di rinvio dell'udienza (fissata prima il 28 aprile, poi il 7 e 14 luglio), ma probabilmente si deve alla richiesta della Farnesina di attivare un arbitrato internazionale. Oltre alla richiesta di esclusione della Nia dal processo, si valuterà anche la questione della giurisdizione sul caso. Si avvicina inoltre la scadenza del permesso di tre mesi concesso a Latorre dalla Corte Suprema per sottoporsi a cure in Italia in seguito all'ictus che ha avuto il 31 agosto 2014. Probabilmente entro il 15 luglio i suoi legali ne chiederanno ai giudici del massimo tribunale indiano un rinnovo. Oppure, come anticipato in parte dalla Fanesina, l'Italia potrebbe chiedere alla Corte permanente di arbitrato l'applicazione di misure che consentano la permanenza di Latorre in Italia e il rientro in Patria di Girone. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche