Sabato 03 Dicembre 2016 | 14:38

ROMA, GIUBILEO: IPOTESI COMMISSARIAMENTO

Le tensioni legate alla cronaca recente starebbero spingendo il governo a soffiare la gestione al sindaco di Roma Ignazio Marino

ROMA, GIUBILEO: IPOTESI COMMISSARIAMENTO

Il secondo giro di arresti successivi allo scandalo "Mafia Capitale" alza la tensione nei palazzi romani. Prima l'ipotesi, attualmente tutt'altro che accantonata, di sciogliere il Comune con un passo indietro del sindaco Ignazio Marino, poi quella del commissariamento del prossimo Giubileo straordinario, indetto da Papa Francesco e in calendario dall'8 dicembre al novembre 2016. La regia del Giubileo potrebbe essere affidata dal governo al prefetto di Roma Franco Gabrielli. Secondo alcune indiscrezioni la decisione sarebbe stata presa all'ultimo momento dallo stesso governo nel Consiglio dei ministri di ieri. La decisione di preferire un commissario esterno avrebbe procurato molto scontento in Campidoglio, pensando che nel Giubileo del 2000 il commissario fu il sindaco di allora, Francesco Rutelli. Una bozza di decreto circolerebbe per dare via al cambio della guardia, ma non senza contraccolpi nella maggioranza. Sul testo infatti sarebbe in corso una vera e propria battaglia, giacché quando l'ipotesi è circolata in Campidoglio, gli esponenti Democratici vicini a Marino hanno fatto quadrato. Unico a esprimersi non per ipotesi ma senza mezzi termini è il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni il quale assicura che non sono state prese ancora decisioni per quanto riguarda la possibilità di affidare a un commissario la regia del Giubileo straordinario dopo i recenti scandali che hanno coinvolto la politica romana.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche