Venerdì 09 Dicembre 2016 | 16:23

Roma, auto pirata: coinvolti minorenni

Arrestata una ragazza di 17 anni, la Polizia dà ora la caccia ad altri due giovani

Roma, auto pirata: coinvolti minorenni

Guidando un’auto pirata, hanno ucciso una persona e ne hanno ferite altre 8. Per questo una ragazza di 17 anni, nomade, è stata arrestata e altri due ragazzi sono braccati dalla Polizia: almeno uno dei due sarebbe minorenne. L’episodio risale a ieri sera ed è avvenuto a Roma. Una Lancia Lybia, che fuggiva a folle velocità dopo non essersi fermata all’Alt delle Forze dell’Ordine, ha travolto la folla e provocato una strage. A perdere la vita una donna di 44 anni, mentre, degli 8 feriti, 4 sono in gravi condizioni. Già nella serata di ieri, la Polizia ha fermato la 17enne, che ora dovrà rispondere del reato di concorso in omicidio volontario. Ma gli investigatori avrebbero già identificato anche le altre due persone che erano a bordo dell’auto e che in un primo momento erano riusciti a dileguarsi a piedi: almeno uno dei due sarebbe minorenne. Si tratterebbe anche in questo caso di nomadi.
La sorella di uno dei due assicura che la famiglia ha provato a chiamarlo al telefono ma senza ottenere risposta. “Se torna qui – avrebbe detto - lo porteremo dal magistrato che deciderà cosa fare”. Poi, le scuse alla famiglia della vittima dell'incidente e ai feriti.
La vettura risulta intestata a un italiano incensurato, ma sarebbe un prestanome cui sono riconducibili una settantina di veicoli. Numerose le reazioni politiche. Da del ministro dell'Interno Angelino Alfano che assicura di avere chiesto al Dipartimento della Pubblica sicurezza il massimo impegno, a quella, provocatoria, del leader della Lega Nord Matteo Salvini che tuona: raderemo al suolo i campi Rom.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche