Domenica 04 Dicembre 2016 | 09:11

Grecia, spettro default: Milano in rosso, su lo spread

Sale la paura del contagio da default per i paesi economicamente ancora non robusti come l'Italia

Grecia, spettro default: Milano in rosso, su lo spread

C'è alta tensione sui mercati finanziari dopo che la Grecia ha annunciato di non essere in grado di onorare le richieste dell'Unione Europea. Già nei giorni scorsi la Commissione Ue aveva espresso insoddisfazione sui progressi fatti finora da Atene, tanto che l'ipotesi di un accordo in occasione dell'Eurogruppo a Riga, in programma il 24 aprile, diventa sempre più lontana. Niente accordo significa niente aiuti per il Paese, che rischierebbe così il default a maggio, in vista delle nuove scadenze sui prestiti al Fondo monetario internazionale. Nessuna nuova sfida da parte del ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis, ma soltanto una comunicazione, tanto concreta quanto inquietante: la liquidità in Grecia sta finendo e non c'è altro motivo, per esempio politico, per pensare che Atene voglia prendere in giro l'Europa. Secondo Wolfgang Schaeuble, ministro delle Finanze tedesco, se non si arriva a un accordo diverrà impossibile sbloccare la nuova tranche di aiuti da oltre sette miliardi di euro che potrebbe dare fiato alle finanze di Atene. Conseguentemente a quanto sta accadendo lo spettro del default si aggira in Europa, e non solo in Grecia. Lo spread tra btp e bund si è ampliato, nella giornata, fino a 146 punti base per poi ripiegare sui 140 punti. Con Milano in rosso male in generale molte banche italiane e i principali listini.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche