Lunedì 05 Dicembre 2016 | 05:28

PROSEGUE IL PIANO SMART, ENTRO L’ANNO 60 PUNTI WI FI

Lo ha annunciato l’assessora a Bilancio e Smart city del Comune di Modena Carla Ludovica Ferrari

PROSEGUE IL PIANO SMART, ENTRO L’ANNO 60 PUNTI WI FI

Entro la fine dell’anno saranno una sessantina i punti di accesso al wi fi libero e gratuito della rete comunale ModenaWiFi, dopo i 31 attivati nel 2015, mentre un’altra decina è in corso di realizzazione. Lo ha annunciato nei giorni scorsi l’assessora a Bilancio e Smart city del Comune di Modena Carla Ludovica Ferrari presentando in Consiglio comunale l’aggiornamento sullo stato di attuazione del Piano “Prime Azioni per lo sviluppo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e per una città intelligente”.

La copertura della città con 190 punti a banda ultra larga senza vincoli di utilizzo, infatti, è la prima delle 18 azioni previste dal Piano che prevede anche interventi per l’estensione della banda ultra larga, per migliorare il monitoraggio ambientale, per realizzare un Data center territoriale e totem digitali, fino alla riconversione energetica, al miglioramento della comunicazione con i cittadini e per una cultura diffusa del digitale. Nella seduta del Consiglio comunale di giovedì 10 dicembre è in programma la discussione sulla relazione presentata dall’assessora e sugli eventuali ordini del giorno dei gruppi consiliari.

Del Piano fa parte anche l’appuntamento di mercoledì 16 dicembre della Modena Smart Community ('Modena città sensibile: i #bigdata nella città delle persone e delle cose', ore 17.45, sala di Rappresentanza del Palazzo comunale in piazza Grande) che è aperto a tutti, esperti e non del digitale, per confrontarsi sul cosiddetto “Internet delle cose”: oggetti in rete, persone come sensori, artigiani digitali, stampanti 3D come elettrodomestici, acquisti on line, auto connesse ad internet.

L’iniziativa fa parte del percorso di partecipazione del Comune all’Agenda Digitale Regionale – ha spiegato l’assessora Ferrari – e rientra nella strategia per rendere sistematico un efficace approccio all’innovazione di maggiore condivisione tra pubblica amministrazione e cittadini, con un impegno specifico che verrà inserito anche del nuovo Piano della formazione dei dipendenti comunali e misure volte alla crescita della cittadinanza digitale di Modena, per una migliore qualità della vita, per il sostegno al lavoro e alla creatività”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche