Martedì 06 Dicembre 2016 | 16:55

MASSACRO A PARIGI: 127 MORTI, ISIS RIVENDICA

Sette attentati nel cuore della capitale francese: è l'11 settembre dell'Europa

MASSACRO A PARIGI: 127 MORTI, ISIS RIVENDICA

Parigi è sotto attacco, il terrore jihadista ha colpito ancora. Sette attentati terroristici in simultanea nel cuore della capitale. L’ultimo bilancio dice 127 morti e 192 feriti: un attacco senza precedenti per l’Europa post-bellica. L’Isis rivendica. E’ l’11 settembre di Francia. La furia jihadista ha colpito questa volta luoghi di aggregazione: una partita di calcio, un concerto rock, ristoranti, bar e fast-food.

E’ stato un allarme continuo per ore, tra sparatorie ed esplosioni. Tre quelle avvenute appena fuori dallo Stade de France mentre era in corso l’amichevole tra Francia e Germania. Il primo attacco è avvenuto quando un kamikaze si è fatto saltare in aria a Boulevard Voltaire senza fare altre vittime, poi a Rue de Charonne 18 vittime al bar La Belle Équipe, 5 morti alla pizzeria La Casa Nostra in a Rue de la Fontaine au Roi, almeno 12 morti tra Rue Alibert nel bar Le Carillon e nel ristorante Le Petit Cambodge in Rue Bichat. Il resto delle vittime, più di 80, si è avuto nel teatro Le Bataclan, dove era in corso un concerto. Qui i terroristi sono entrati al grido di ‘Allah è grande’, hanno preso in ostaggio chi era all’interno del locale e hanno ucciso tutti, uno per uno, fino al blitz delle teste di cuoio francesi, avvenuto a tarda notte, con tre attentatori uccisi.

Mentre ancora la capitale era sotto assedio, il presidente transalpino Francois Hollande ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale e ordinato la chiusura delle frontiere. Il presidente americano Obama parla di “attacco all’umanità”. L’Isis rivendica e avverte: “Dopo Parigi, ora tocca a Roma, Londra e Washington”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche