Domenica 11 Dicembre 2016 | 10:55

Tragedia Gorghetto, l’avvocato aimi lascia la difesa di Grieco

L'uomo uccise sua moglie e sua suocera

Tragedia Gorghetto, l’avvocato aimi lascia la difesa di Grieco

Nuova tegola per Francesco Grieco, l’uomo che ha confessato di aver ucciso, 10 giorni fa a Gorghetto di Bomporto, la moglie Francesca Marchi e la suocera Irene Tabarroni. L’avvocato Enrico Aimi, che aveva assunto la sua difesa, ha deciso di rimettere il mandato. Il legale preferisce non commentare la scelta: indiscrezioni riferiscono di un diverbio con cliente, ma non è detto che sia stata questa la causa all’origine del passo indietro dell’avvocato. Grieco, dunque, non potrà contare nemmeno sulla consulenza tecnica di Roberta Bruzzone, psicologa forense nota anche per le sue frequenti apparizioni nei salotti televisivi. Era stato Aimi, infatti, ad ingaggiarla per elaborare una relazione sulle condizioni dell’assassino. Nella sua difesa il legale sembrava deciso a puntare tutto sulla mancanza di capacità di intendere e di volere di Grieco al momento del duplice omicidio. Resta da vedere, ora, se l’avvocato che gli subentrerà – il sui nome non è ancora dato sapere – farà leva su questo stesso argomento. Intanto, non emergono nuovi particolari sull’esito delle rilevazioni effettuate ieri nella casa di Gorghetto dai Ris di Parma: i militari hanno passato al setaccio l’abitazione alla ricerca di indizi. Tra gli elementi da analizzare, sarebbero stati raccolti anche biglietti scritti da Grieco, in cui l’uomo affermava di volersi uccidere.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche