Sabato 10 Dicembre 2016 | 00:08

Sisma: tre anni dopo, aiuti arrivati col contagocce

La ricostruzione procede, ma i contributi pubblici tardano ad arrivare

Sisma: tre anni dopo, aiuti arrivati col contagocce

Tre anni dopo le ferite del terremoto sono ancora aperte, nella Bassa modenese. Cittadini e aziende si stanno faticosamente rialzando. Ma in molti casi lo hanno dovuto fare contando solo sulle loro forze o su aiuti pubblici ancora lontani dal materializzarsi. I numeri ufficiali li ha resi noti questa mattina la Regione Emilia-Romagna.
Ad oggi, la struttura commissariale istituita in viale Aldo Moro ha liquidato meno della metà degli aiuti che essa stessa ha accordato: a fronte di 1,77 miliardi di euro di contributi concessi, in particolare, sul territorio, per ora, sono arrivati 800 milioni. I rimborsi per la ricostruzione delle case sono stati liquidati in un caso su due, mentre per quanto riguarda le imprese, solo un terzo degli aiuti concessi è stato incassato. Colpa della più volte denunciata burocrazia lenta e farraginosa.
Nell’arco di questi tre anni 25mila cittadini sono tornati a vivere nelle loro abitazioni ripristinate. Attualmente sono circa 4.600 i nuclei famigliari che percepiscono forme di sostegno al reddito: il 20% in meno rispetto ad un anno fa e il 70% in meno rispetto al maggio 2012. Dei 757 moduli abitativi temporanei allestiti nei mesi successivi al sisma, infine, 411 risultano ancora occupati.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche