Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 23:11

Crisi cpl, la Cgil annuncia cassaintegrazione

L’esclusione dalla white list, provoca la cassintegrazione per 120 addetti

Crisi cpl, la Cgil annuncia cassaintegrazione

Dopo il coinvolgimento della Cpl Concordia nell’inchiesta di Ischia e la conseguente esclusione dalla White list decisa dalla Prefettura stanno arrivando, come segnala oggi la Cgil di Modena, le prime ripercussioni sull’occupazione. La coop modenese composta da 1800 addetti e 800 soci, ha aperto una procedura di cassa integrazione ordinaria per 120 lavoratori dopo la sospensione di alcuni appalti pubblici. Nelle prossime ore i sindacati si incontreranno con il nuovo Consiglio di amministrazione e con la dirigenza di Legacoop Modena, per verificare quale sia l’ammortizzatore sociale che garantisca continuità occupazionale e reddito dei lavoratori. La Cgil di Modena chiede di utilizzare velocemente tutti gli strumenti legislativi a disposizione, sull’applicazione delle norme anticorruzione, per garantire la continuità degli appalti in essere dell’impresa e di conseguenza la stabilità occupazionale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche