Giovedì 08 Dicembre 2016 | 01:05

SOLIERA

Dal 24 al 26 giugno arriva la 163esima Fiera di Soliera, ospiti speciali Enrico Ruggeri e Vito. Tre giorni di festa tra Tortellone Balsamico, mercati, mostre e numerosi giochi per bambini

Una città vestita di giallo si appresta a vivere la 163esima edizione della sua festa più popolare. Da venerdì 24 giugno a domenica 26 giugno Soliera si presenterà aperta e accogliente, ospitale con chi viene da fuori, magari per la prima volta, e piacevolmente familiare per chi ci abita o ci lavora. Saranno tre giorni di musica dal vivo, con i grandi eventi in piazza Lusvardi, mercati eterogenei e di qualità, esposizioni, mostre, incontri culturali, animazioni e giochi per bambini, occasioni di solidarietà e, naturalmente, la buona cucina, sublimata, solo per quei tre giorni, dal Tortellone Balsamico di Soliera. Al di là dei numerosissimi eventi, la Fiera si connota per quella speciale aria di festa popolare che celebra l’avvio dell’estate e comincia con la suggestiva Notte di San Giovanni, il patrono.
Tra gli ospiti principali spicca Enrico Ruggeri, in concerto nella serata di sabato 25 giugno. Da 35 anni nell'élite del cantautorato italiano, il musicista milanese può vantare un repertorio davvero vasto. Proviamo a fare un elenco: “Si può dare di più” e “Mistero” (con entrambe ha vinto il festival di Sanremo), “Poco più di niente”, “Ti avrò”, “Nuovo swing”, “Non finirà”, "Il portiere di notte" e ancora “Quello che le donne non dicono” (portata al successo da Fiorella Mannoia) e “Il mare d’inverno” (cantata da Loredana Bertè).

Domenica 26 giugno, alle 21, sempre in piazza Lusvardi, sarà invece Vito a narrare, con la sua affabulazione stralunata, le “Storie della Bassa”, mentre venerdì 24 giugno i carpigiani Flexus proporranno - insieme alla Banda di Soliera e alla Filarmonica di Carpi - il loro importante concerto-spettacolo che prende il titolo da una celebre canzone di Woody Guthrie: “This land is your land”.
All’alba di venerdì 24 giugno è lecito attendersi un fiume di persone per la terza edizione della Soliera Run 5:30 (quest’anno si punta a superare i 1000 iscritti), mentre una delle novità più curiose della prossima Fiera sarà la “Matteotti Beach”, ovvero una spiaggetta allestita con tanto di sdraio e ombrelloni, animata da concerti, dj set, e cocktail.
Per quanto riguarda i più piccoli, sono da segnalare sabato 25 e domenica 26 giugno, in piazza Repubblica, i “Giochi e Macchine di Pianeta Verde” proposti dall’originalissimo collettivo di Parma dei “Marchingegni”: uno spazio dedicato ai bambini e tutta la famiglia per scoprire nuovi e antichi modi di giocare e sorprendersi insieme. Sabato 25 (alle 15) e domenica 26 (alle 17) sono in programma anche due visite guidate molto speciali al Castello Campori, oggetto di un raffinato restauro dopo le scosse sismiche del 2012. Ci si dovrà prenotare presso la biblioteca Campori; ogni visita, a cura del Centro Studi Storici Solieresi, è aperta a un numero limitato di persone.
Quanto all’Osteria Balsamica, promossa dalla Compagnia Balsamica di Soliera, il luogo è anche quest’anno il parchetto che si trova vicino al Nuovo Cinema Teatro Italia di via Garibaldi. Da non perdere gli assaggi del famoso tortellone a forma di stella, a soli due euro.

“La Fiera”, spiega il sindaco Roberto Solomita, “costituisce l'appuntamento popolare più atteso della nostra comunità. Per Soliera è l'occasione di ritrovarsi insieme e di accogliere i tanti visitatori da fuori. Il ringraziamento, mio e di tutta l'amministrazione, va a tutti coloro che hanno contribuito in modo determinante alla progettazione e alla realizzazione della 163ª edizione: alle associazioni di volontariato, culturali e sportive, a quelle di categoria, alla parrocchia, alla Fondazione Campori, alla preziosa Compagnia Balsamica, alla neonata associazione di commercianti Civico 1 e, last but not least, ai nostri fondamentali sponsor.”

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche