Martedì 06 Dicembre 2016 | 20:53

TEATRO

La stagione teatrale di Soliera riparte giovedì con 'Stasera sono in vena', lo spettacolo in cui Oscar De Summa racconta gli anni della sua formazione e al contempo una fetta di storia italiana

La stagione teatrale di Soliera riparte giovedì 14 gennaio con “Stasera sono in vena", lo spettacolo – candidato ai premi Ubu 2015 - con cui Oscar De Summa racconta gli anni della sua formazione e al contempo una fetta di storia italiana. Il sipario si alzerà alle 21.15, nel Nuovo Cinema Teatro Italia di via Garibaldi 80, per la stagione di Arti Vive Habitat. Da venerdì 15 a domenica 17 gennaio l'attore e autore pugliese terrà, sempre a Soliera, un laboratorio teatrale.
De Summa è noto al pubblico modenese per aver firmato, qualche anno fa, il divertito omaggio a Shakespeare “Amleto a pranzo e a cena”. “Stasera sono in vena” è stato invece presentato lo scorso anno nell'ambito di Arti Vive Festival e di Trasparenze, ed ora è atteso da una lunga tournée italiana.

Lo spettacolo si apre con il colorato spaccato di una Puglia anni '80: ragazzi spensierati, giri in macchina, serate brave al mare, e tanta buona musica rock. Ma a unire la brigata di amici c'è qualcosa di più, un collante che va oltre una canzone di Iggy Pop e il sogno di diventare rockstar, e che si configura in un'ossessione divorante: l'eroina. Negli stessi anni in cui prende tristemente piede la Sacra corona Unita in Puglia. Ma lo spettacolo è pieno di vita e si ride molto. Sono numerosissimi i personaggi cui la straordinaria prova di De Summa dà vita, e poco a poco emerge il ritratto comico e amaro di una generazione dissipata tra spaccio, overdose e depressione.
I fatti sono quelli che ricorrono quasi sempre nelle storie di dipendenza: rapporti spezzati, amori dissolti, amici che muoiono. E alla fine, da quel mondo malavitoso emerge la possibilità di un nuovo percorso. “Tu non studiavi? E allora studia, va’”. Va, che vuol dire vattene, lontano da questa terra, verso un destino diverso che incrocerà fatalmente le rotte del teatro che oggi, a distanza di decenni, ha il ruolo di rievocare tutto quanto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche