Sabato 03 Dicembre 2016 | 18:39

CARPI, CONTROLLI CONTRO L'IMMIGRAZIONE CLANDESTINA

Task force della Polizia di Stato e della Polizia Municipale: un arresto per mandato di cattura internazionale e due espulsioni

Un anno di lavoro intenso, quello appena andato in archivio, per il Commissariato di Carpi e per la Polizia Municipale che anche in questo 2016 hanno deciso di attuare un piano ben preciso. E in questo momento storico in cui il fenomeno dell’immigrazione clandestina lungo la rotta balcanica è ripreso con forza, una delle priorità delle Forze dell’Ordine, riguarda l’attivazione della pattuglie, anche di notte, proprio per rispondere alla richiesta sempre più insistente di sicurezza dei cittadini. Il piano  è già scattato e sta interessando tutto il territorio carpigiano, comprese le frazioni. Nelle ultime ore l’operazione ha coinvolto l’immediata periferia, teatro di accurati controlli finalizzati proprio al contrasto dell’immigrazione clandestina. In uno degli stabili è stato trovato un pakistano di 32 anni, sul quale pendeva un mandato di cattura internazionale diramato dall’Interpol nell’ottobre del 2015 per truffa aggravata. In altre due abitazioni sono trovati due clandestini, entrambi di nazionalità tunisina, il primo 42 anni dormiva a casa di un connazionale, il secondo, invece, è stato trovato in una sorta di mansarda abusiva di un condominio di via Graziosi. Per i due clandestini è in corso la procedura di espulsione immediata. Problemi anche per i proprietari degli appartamenti, anch’essi extracomunitari, che sono stati denunciati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e sanzionati per non aver denunciato, entro le 48 ore previste la presenza di stranieri. Anche in altre case, la Polizia di Stato ha appurato la tendenza a dare in affitto l’appartamento a più persone senza i dovuti controlli.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche